Data:
Categoria:
Ubicazione:
Numero:
24/01/2023
Sindaco
Piazza Liberta, 12
7883
 
Sindaco Alessia Bevilacqua
Ricevimento: Venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e su appuntamento  0444476515 - www.facebook.com/alessia.bevilacqua.96

AL VIA LA FESTA DI SANT'AGATA - EDIZIONE 610!
Il sindaco Bevilacqua: "Torna in tutta la sua pienezza l'antica Festa di Sant'Agata, un tradizionale appuntamento per la nostra comunità che si tramanda da più di 600 anni. Una ricorrenza storica, una tradizione di fede ma soprattutto un momento di unità e comunione per la nostra comunità fin dal lontano 1413, dall'antico voto a Sant'Agata. Invito tutti a partecipare e a condividere questo momento speciale. Un ringraziamento particolare all'anima dell'evento, l'Associazione Sant'Agata".

newsletter

Facebook
Twitter
Rivista inArzignano

calendario
Iscriviti alla newsletter Seguici su
Facebook
Seguici su
Twitter
Scarica la
rivista
Calendario 
eventi


Si rinnova a Tezze di Arzignano il tradizionale appuntamento con la processione votiva di Sant’Agata, uno dei momenti più intensi per la comunità cittadina e non solo, considerando la lunga tradizione storico-religiosa legata a questa ricorrenza.
La Festa prevede però una lunga serie di appuntamenti che si snoderanno da giovedì 26 gennaio a venerdì 17 febbraio, organizzati grazie al prezioso lavoro dell’Associazione Sant’Agata in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco di Arzignano, la Parrocchia di Tezze e la Pro Loco.

La Presidente dell'Associazione Sant'Agata, Lorella Peretti: "Quest'anno c'è programma molto ricco e vario, l'invito è partecipare per stare insieme e ritrovarci dopo un periodo in cui molte cose sono state limitate. In particolare il 5 febbraio, momento in cui rinnoviamo il voto e vi sono la processione storica e la Santa Messa. Ringrazio di cuore tutti coloro che si stanno adoperando affinché tutto riesca nel migliore dei modi e l'amministrazione comunale che ci sostiene in questo sforzo. Un grande grazie anche a tutta la comunità di Tezze che è molto legata a Sant'Agata e crede nel calore di questa festa"

CONSULTA O SCARICA IL PDF DEL PROGRAMMA DELLA FESTA DI SANT'AGATA

Il primo evento (vedi pieghevole) avrà luogo Giovedì 26 gennaio in BIBLIOTECA BEDESCHI DI ARZIGNANO: alle ore 20.30 "Emozioni Tra le righe" con la presentazione del libro con i brani dei concorsi degli anni 2020-2021-2022. A seguire fino al 17 febbraio moltissimi appuntamento con il clou della Festa domenica 5 febbraio.

Domenica 5 Febbraio - Il programma
Alle ore 9.00 aprirà il Mercato dell’artigianato artistico e prodotti tipici regionali. A cura dell’Associazione Culturale NSV
Alle ore 9.30 si terrà la Processione votiva Partenza dalla rocca di castello con personaggi in costume del 1400.A cura delle associazioni storiche: Sant’Agata (Tezze), Città del Grifo(Arzignano), Giulietta e Romeo (Montecchio) e Tra le mura (Castello).Con accompagnamento delle scuole campanarie di Castello e di Tezze.

Alle ore 10.00 l'apertura del Mercato medievale

Nella CHIESA PARROCCHIALE DI TEZZE alle ore 10.45Santa Messa Solenne Presieduta da S.E. Monsignor Adriano Tessarollo

Alle ore 14 .00  Il medioevo in piazza Spettacoli di animazione di strada ore 18.00Spettacolo di fuoco ore 18.30Concerto della Scuola Campanaria di Tezze
ore 19.00 - Vesperi solenni animati dalla Corale Santa Cecilia di Tezze

L'ASSEDIO AL CASTELLO E IL VOTO DI SANT'AGATA
Nel 1410 Sigismondo di Lussemburgo, re d’Ungheria, che aspirava al trono imperiale, volendo recarsi a Roma per essere incoronato dalle mani del Papa, trovò una notevole resistenza al suo passaggio nello Stato della repubblica Serenissima. Nel 1413, assalendo diversi territori nel vicentino, arrivò ad Arzignano, dove gli uomini avevano predisposto. una valida difesa per proteggersi dagli ungheresi ma dopo una settimana di assedio i viveri scarseggiavano per gli Arzignanesi. Si studiò uno stratagemma, formulando anche un voto a Sant’Agata, patrona del paese: se fossero riusciti a liberarsi dagli Ungari, avrebbero eretto una chiesa in suo onore. Il giorno seguente dalle alte mura del castello vennero gettate ceste di pane, otri colmi di vino, fieno ed avena verso gli assedianti. Pippo Spano, pensando che gli assediati avessero ancora ingenti riserve di provviste, decise di lasciar perdere l’assedio. Era il giorno 5 febbraio del 1413, festa di Sant’Agata. La chiesa, eretta a Sant’Agata a saldo del voto, è quella vecchia di Tezze. Ogni anno, nel giorno della santa patrona, una rappresentanza del comune di Arzignano, con il sindaco intesta, scende da Castello a Tezze e al passaggio della processione, lungo l’antichissima via Calpeda, ancora oggi i castellani usano far sparare fucili a salve in ricordo dell’assedio del feroce Pippo Spano
 
Condividi su 
4059 amici iscritti alla newsletter
Arzignano Dialoga v.5.0
©2009-2019 Comune di Arzignano - C.F. e P.IVA: 00244950242 - NITT nucleo di innovazione tecnologica per la trasparenza    
Per suggerimenti e commenti sul progetto contattare questo indirizzo: info@arzignanodialoga.it
privacy policy - cookie policy